News Programma 'Green' Renault

Il programma 'green' renaultLa proposta di Renault, per i clienti italiani, prevede dal 6 settembre una serie di sconti che, a seconda del modello, arrivano fino a 7mila euro per la gamma termica e fino a 5mila euro per quella elettrica

Con un'età media di dieci anni per vettura, il parco circolante italiano è tra i più vecchi d'Europa. Al 2016 il 69% delle auto in circolazione sulle strade italiane è ancora costituito da veicoli Euro0-Euro4. Un dato preoccupante che sta spingendo molte case automobilistiche ad agevolare un rinnovo che stenta a decollare, nonostante la presenza di tecnologie 'green' già disponibili sul mercato.

Il programma 'green' della casa francese è riservato ai clienti che decideranno di rottamare un veicolo da Euro 0 a Euro 4 fino a fine anno con possibilità di rinnovo. Ma il programma ambientale di Renault non si ferma qui. Il brand automobilistico punta sul sistema di gestione ambientale per coinvolgere i clienti in un approccio 'green' 100%. Dalla progettazione alla fabbricazione passando per l'utilizzo fino ad arrivare alla fine del ciclo di vita dell'auto, a partire dal 2005, la casa della Losanga si è impegnata nello sviluppo di auto seguendo uno schema ambientalista che prevede la riduzione della massa dei veicoli, del consumo di carburante e delle emissioni inquinanti. Si parte dell'utilizzo di materiali riciclati con la possibilità di recuperare l'85% della massa veicoli a fine vita e di valorizzarne il 95%. Per una guida ecosostenibile, inoltre, è prevista anche l'integrazione di una serie di dispositivi di assistenza all'eco-guida, come l'utilizzo di tecnologie stop&start e l'eco drive, abbinate a propulsioni totalmente elettriche: basti pensare che la casa francese è pioniere nel settore delle zero emissioni, dal 2011, ed è leader in Europa con 130mila immatricolazioni dal lancio.

Ma l'approccio ecocompatibile non si ferma solo alla progettazione. Un punto cruciale per lo sviluppo di soluzioni 'green' parte proprio dalle fabbriche, il cuore pulsante dello sviluppo delle auto. Il 100% dei siti produttivi del gruppo sono certificati ISO 14001. A fine 2016 136 ettari di pannelli solari, l'equivalente di 190 campi di calcio, sono stati installati sui siti produttivi di Renault nel mondo con un risparmio di 14.200 tonnellate di Co2 emesse nell'atmosfera. Fiore all'occhiello del gruppo è la fabbrica di Tangeri, in Marocco, che vanta il primato di essere stato progettato con 'Zero Co2' e 'zero rifiuti liquidi industriali' rappresentando un modello di riferimento nell'industria automobilistica. Al di là della gamma elettrica, che consente di disporre di un intero parco circolante (Twizy, Kangoo Z.E., Zoe e Master) a zero emissioni, il marchio francese si è impegnato in prima linea nella riduzione delle emissioni dei veicoli termici.

Obiettivo di Renault è di riuscire a seguire quest'approccio ambientale anche alla fine del ciclo vita dell'auto promuovendo un modello economico circolare attraverso la possibilità di riciclare ben il 95% di massa riciclabile e sviluppando soluzioni tecniche e filiere industriali di raccolta, il riutilizzo e il riciclo dei pezzi di ricambio e materiali derivati dai veicoli fuori uso e di integrare nei nuovi veicoli una percentuale crescente di materiali riciclati.

Fonte | www.ansa.it

Condividi

Newsletter

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito